Il massaggio neonatale

Il massaggio neonatale è una pratica rivolta alle mamme, ai papà e/o alle coppie che desiderano ritagliare un momento di contatto e di vicinanza emotiva con il proprio piccolo. La pratica nasce dagli studi di Eva Reich, la quale provò l’efficacia del massaggio sui neonati prematuri:

“Quando li sottoponevo a questo leggero trattamento, i piccoli aprivano gli occhi. Mi guardavano e si muovevano. Reagivano con intensità al mio tocco, dimostrandomi così che ne avevano ricevuto beneficio“.

Reich E., Zornansky E. (2006). Bioenergetica dolce. Guida al massaggio del bambino per risvegliare l’energia vitale”. Tecniche nuove (MI).

Il “baby massage” o “massaggio ad ali di farfalla”, è un tocco lieve e delicato che attiva armonicamente le funzioni vitali e rinforza il sistema immunitario.

Gli obiettivi

Il massaggio è nato con l’obiettivo principe di intervenire sulla crescita e sullo sviluppo del neonato nato prematuramente. Tuttavia, sul piano fisiologico, si è visto consentire anche un aumento ponderale, regolare il ritmo sonno-veglia e prevenire o alleviare i disturbi legati a meteorismo e coliche. Sul piano psicoaffettivo, invece, permette alla madre e/o al padre di entrare in contatto con il bambino, sintonizzarsi affettivamente con lui e avviare un processo di reciproca conoscenza oltre che creare e potenziare il legame affettivo e di attaccamento.

I destinatari

A tutti i genitori di neonati (0-6 mesi) e in particolare di:

  • neonati nati con parto cesareo oppure con un parto complicato o traumatico
  • neonati nati prematuramente
  • neonati adottivi
  • neonati che non possono essere allattati al seno.

“Le persone non si rendono conto che la prima forma di comunicazione che il neonato riceve e il primo linguaggio del suo sviluppo avvengono attraverso la pelle. Se solo la maggior parte di queste persone lo avesse compreso, avrebbe dato ai propri bambini tutta la stimolazione di cui avevano bisogno“.

Montagu A. (2017). Il linguaggio della pelle. Il senso del tatto nello sviluppo fisico e comportamentale del bambino. Verdechiaro Editore.
Foto a cura di Anna Miletti Fotografa

Altri benefici

Il pianto e le coliche

I neonati spesso piangono perché hanno la pancia piena di aria o perché magari sono stanchi e spossati. Il loro apparato gastrointestinale è immaturo alla nascita e perciò hanno bisogno di essere stimolati per indurre l’inizio del corretto funzionamento, cosa che può fornire il massaggio. Un neonato che sta avendo una colica si mostra testo e rigido e non tollera di essere stimolato. Il disagio e il dolore provato dall’aria nella pancia è comune e, spesso, di fronte al loro pianto, i genitori provano frustrazione, inadeguatezza e colpa.

Può succedere che alcuni genitori non riescano a sintonizzarsi con il pianto del bambino e che si agitino a ogni suo vagito. Intraprendere degli incontri di massaggio consente anche di imparare a capire il pianto del bambino e sintonizzarsi affettivamente con esso.

La relazione con il bambino

Il massaggio dolce neonatale si propone inoltre come una “coccola rinviata”, ovvero un momento dedicato al contatto con il piccolo e quindi una modalità di interazione e di riconciliazione valevole, specialmente nei contesti di mamme e papà lavoratori.

Il corso può essere un prezioso momento di condivisione con altri genitori che presentano ansie, preoccupazioni o frustrazioni simili, inerenti al post-partum e alla gestione del bambino. Condividere dei brevi momenti di massaggio con il piccolo permette al genitore di aumentare la fiducia in sé e incrementare la sicurezza nelle proprie capacità di accudimento.

Infine, la possibilità di approfondire alcuni fondamenti psicologici, che caratterizzano la relazione tra i genitori e i loro bambini in questi primi momenti di contatto e di conoscenza.

Nel processo del massaggio i papà imparano a conoscere i loro bambini in un modo straordinario. Si mettono in relazione con una parte intima di se stessi e dei loro figli: il loro lato più coccolone“.

McClure V. (2001). Massaggio al bambino. Messaggio d’amore. Bonomi Editore (PV).

Come, dove, quando

Il corso ha una durata di quattro incontri esperienziali, che si svolgono presso gli spazi di Oasis Studio Torino: Via M. Schina 15, Fermata Metro – Principi d’Acaja.

I costi

Le tariffe possono subire variazioni a seconda del luogo, della modalità e del numero di partecipanti. Contattarmi in privato per maggiori informazioni.